Blog

Alcuni articoli scritta da me. Per sapere come la penso e conoscermi meglio!

Guida ai disturbi d’ansia e di panico – 2

Come funziona?

Il panico o l’attacco d’ansia è una reazione psicofisiologica attivata dalla percezione attraverso i nostri sensi o, in alcuni casi con ancora maggiore forza, attraverso immagini mentali, pensieri o immaginazione.

Questa reazione si misura attraverso l’accelerazione del battito cardiaco, l’aumento della frequenza respiratoria, la sudorazione, l’aumento della pressione sanguinea e lo scatenarsi di un cocktail ormonale tra cui la più famosa adrenalina.

Proprio questa escalation fisiologica porta alla sensazione di perdita di controllo, quindi paura e insicurezza vanno ad insinuarsi nella vita di tutti i giorni.

Ecco che la combinazione tra sensazioni corporee concrete e le attribuzioni di significato che le diamo (“sto per svenire”, “muoio”, “ho un infarto”, “sto impazzendo”, ecc.) innescano un circolo vizioso che si auto alimenta: il pensiero di morire, per esempio, aumenta l’attivazione fisiologica che conferma attraverso le sensazioni corporee che abbiamo che stiamo effettivamente per morire che a sua volta, in un influenzamento mente-corpo, aumenta il battito cardiaco, la sudorazione, ecc. Fino ad arrivare al “tilt” vero e proprio, il panico.

Il vissuto dell’esperienza del panico ci porta inevitabilmente a essere sempre di più in ascolto del nostro corpo innescando il processo psicofisiologico sopra descritto.
Per una dimostrazione di questo provate in questo momento ad ascoltare il vostro battito del cuore, vedrete che questo al posto di regolarizzarsi si altererà, dando una sensazione immediata di leggera paura.

E’ anche vero però che sapere come funziona l’ansia o l’attacco di panico non risolve il problema. Capire le funzioni fisiologiche sottostanti o i processi mentali che lo scatenano non cambia di una virgola il vostro malessere perché…

Leggi le altri parti:

Guida ai disturbi d’ansia e di panico – 1

 

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cosa mi devo aspettare dal primo incontro?

Il primo incontro è importante non tanto per la sua valenza terapeutica ma per gettare le basi della relazione tra terapeuta …

Di bene in peggio. Istruzioni per un successo catastrofico di Paul Watzlawick

Uno dei libri più divulgativi e per 'non-esperti' del massimo esperto in comunicazione, Paul Watzlawick, che con stile e …

No… sfogarti non ti farà sentire meglio!

Sei proprio sicuro che sfogarti ti faccia stare meglio o è solo un’idea così culturalmente condivisa che non proviamo …