Matteo Feriotti

Matteo Feriotti
Matteo Feriotti

Sono nato nel 1970 a Verona dove sono cresciuto e dove vivo. Mi piace considerarmi il consulente per il benessere dei miei clienti e credo che le crisi siano un’ottima opportunità per il cambiamento. Mi occupo anche di life-coaching e comunicazione.  Matteo Feriotti


Di cosa mi occupo

Attacchi d'ansia e ansia generalizzata
100%
Attacchi di panico
100%
Paure e fobie
100%
Disturbi ossessivi compulsivi
100%

La mia storia professionale

No, da piccolo non volevo fare lo psicologo, semmai l’astronauta! Al massimo progettista di robot…

La svolta dei miei interessi avvenne quando avevo vent’anni e non sapendo cosa leggere in un lungo viaggio in treno, un’amica mi regalava una vecchia edizione de “L’uomo dei topi” di Sigmund Freud. Caspita, che folgorazione! Passai dai viaggi nello spazio profondo a quelli nella mente, altrettanto spettacolari.
E nonostante adesso abbia abbandonato le idee della psicoanalisi, al tempo mi avevano affascinato: passioni oscure, misteri, violenza e sesso e, infine, la guarigione.

Mi iscrissi alla facoltà di Psicologia con il fuoco della passione per la psicoanalisi ma, ahimè, Sigmund fu presto una delusione e durante le lezioni del professor Salvini all’Università di Padova ci fu il definitivo abbandono dei miei interessi per la psicologia d’inizio secolo (scorso).
Era nato un altro amore più attuale e più affascinante: costruttivismo, interazionismo simbolico e narrativismo e tutta la psicologia figlia della seconda rivoluzione cognitiva. I miei nuovi Maestri divennero Vygotskij, Watzlawick, Bruner e Bateson e soprattutto, Milton Erickson vero e proprio genio della psicoterapia e ideatore delle “terapie non comuni”.

Mio mentore e guida è stato il professor Salvini relatore della mia tesi di laurea nonché guida alla specializzazione conseguita presso la sua scuola padovana. Dei grandi insegnamenti e dei discorsi illuminanti mi piace sempre citare una sua massima “Se volete essere dei buoni terapeuti dovete conoscere il mondo non i manuali di psicologia”. Mai frase è stata più vera!

E infine mi laureai, specializzai in psicoterapia e, insieme alle mie colleghe Sara, Francesca e Valentina, decidemmo di aprire il nostro studio chiamandolo Pragmatica, per una psicologia efficace e concreta così lontana dalla psicologia da lettino…

Curriculum

  • Divento psicologo nel 2003 laureandomi a Padova con una tesi in psicologia della salute sul rapporto medico-paziente con relatore il prof. Alessandro Salvini, mi sono poi avvicinato alla scuola dello stesso che è definita “interazionista”.
  • Dal 2003 frequento per un anno il reparto di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale Civile di Verona e approfondisco le tematiche della clinica psico-oncologica, del rapporto tra medici e pazienti e dell’accoglienza dei malati terminali. In questo periodo comincio la collaborazione con la collega psicologa psicoterapeuta Elisabetta Romagnolo.
  • Nel 2004 frequento il master di II livello in Psicologia dell’emergenza – Management psicologico degli eventi stressanti e catastrofici organizzato dall’Università di Padova. Le tematiche affrontate in più di 300 ore di lezione affrontano tra le altre anche il tema del danno psicologico dovuto a stress traumatico.
  • Dal 2006 al 2010 frequento il centro la Comunità la Genovesa di Verona per il recupero e il reinserimento sociale di tossicodipendenti e il Centro Villa Garda in provincia di Verona che si occupa di problematiche alimentari quali l’anoressia, e la bulimia.
  • Nel 2008 comincio la libera professione come psicologo e psicoterapeuta in formazione.
  • Nel 2010 ottengo il diploma di specializzazione in psicoterapia presso la Scuola in Psicoterapia “Interattiva cognitiva” di Padova del prof.Alessandro Salvini con una tesi sulla integrazione di due tecniche nella risoluzione dei problemi d’ansia, attacchi di panico e fobie.
  • Nel 2011 fondo, insieme ad altre 4 colleghe psicologhe, lo studio di psicologia, psicoterapia e coaching Pragmatica con sede in via dei Ponti 5 a Verona.